Cos’è la dermopigmentazione ?Spieghiamolo!

La dermopigmentazione è un trattamento estetico svolto attraverso delle tecniche che permettono di inserire sotto pelle dei pigmenti di colore, con strumenti e tecniche diverse  in base al risultato che vogliamo ottenere.

I pigmenti di colore adoperati per le varie operazioni di dermopigmentazione per trucco semipermanente  sono inseriti negli strati superficiali della pelle e sono bioriassorbili: pertanto, l’effetto finale ottenuto non è permanente, ma di tipo semipermanente. Tuttavia, i risultati durano molto a lungo, e successivamente è possibile effettuare ulteriori sedute di dermopigmentazione.

Questo trattamento può essere effettuato per molteplici scopi: per avere un trucco permanente, per ridisegnare le proprie sopracciglia (microblanding), come rimedio contro alopecia e calvizie (tricopigmentazione), e anche per correggere esteticamente difetti e imperfezioni della pelle (in quest’ultimo caso si parla di dermopigmentazione paramedicale).

dermopigmentazione

Differenze tra dermopigmentazione e tatuaggio tradizionale

A differenza del tatuaggio tradizionale, il dermopigmentista utilizza dei macchinari differenti, detti dermografi, strumenti che si adattano alla perfezione anche alle parti più delicate del corpo, incluso il cuoio capelluto e le palpebre degli occhi. In alternativa, il dermopigmentista utilizza delle tecniche manuali: ad esempio, un’apposita penna per ridisegnare le sopracciglia quando pratica il microblading.

Rispetto ai macchinari usati per il tatuaggio tradizionale, i dermografi hanno pulsazioni meno rapide, nonché più delicate. Anche gli aghi usati in ciascuna delle due tecniche sono diversi, così come i pigmenti di colore impiegati.

Dermopigmentazione per sopracciglia: microblading

La dermopigmentazione può essere utilizzata anche per avere sopracciglia visibilmente più folte, e più adatte al viso di ciascuno, attraverso il ridisegnamento dell’arcata. Grazie all’utilizzo di una penna di metallo professionale, le sopracciglia ottenute con il trattamento della dermopigmentazione chiamato microblading, sono anche molto precise.

Il primo step che esegue l’esperto consiste nel disegnare la forma delle sopracciglia desiderata. Successivamente passa alla dermopigmentazione vera e propria, non prima però di aver utilizzato una crema apposita per anestetizzare la zona da trattare.

Una volta ottenute le sopracciglia desiderate, la cliente dovrà sottoporsi ad un ritocco dopo quattro settimane. Per quanto riguarda invece la frequenza con cui sottoporsi alle sedute successive, è necessario chiedere all’esperto stesso, che valuterà in base ad alcuni fattori, come il colore della pelle e l’età.

Dermopigmentazione per trucco permanente

La dermopigmentazione offre anche la possibilità di avere un trucco permanente, o per meglio dire, semipermanente, visto che dopo qualche tempo dovrà essere ritoccato. Tuttavia, dura a lungo.

Un tempo, per il trucco permanente si ricorreva al tatuaggio tradizionale, ma in seguito ci si rese conto che i colori adoperati dai tatuatori non erano particolarmente adatti allo scopo, in quanto col tempo si modificavano in maniera eccessiva, nel colore e nella forma. Ecco perché con la dermopigmentazione si utilizzano pigmenti bioriassorbili: in modo tale che entro un certo periodo di tempo spariscano, così da evitare forme e colori che si modifichino da soli sul viso col passare degli anni.

Con questo trattamento, anche le labbra possono essere dermopigmentate, ma anche tracciate con un nuovo contorno, così da rendere stabile l’effetto che si otterrebbe ricorrendo al make up tradizionale. Il risultato finale sarà quello di avere delle labbra luminose e bellissime per moltissimo tempo, con la possibilità di effettuare altre sedute quando necessario. La dermopigmentazione si rivela molto utile anche per correggere eventuali difetti dovuti all’avanzare dell’età: le labbra, con gli anni tendono infatti a perdere il loro volume, ad acquisire determinati difetti estetici e a screpolarsi. La dermopigmentazione, intervenendo sulle labbra, aiuta quindi anche a sembrare più giovani.

Inoltre, è degno di nota anche il fatto che con la dermopigmentazione si può anche disegnare una riga di eye-liner che resti stabile.

Dermopigmentazione per problemi di capelli

La dermopigmentazione è adoperata anche per risolvere, dal punto di vista estetico, alcuni problemi dei capelli. Il trattamento di dermopigmentazione per il cuoio capelluto è chiamato tricopigmentazione, e consiste di coprire le calvizie e “ridisegnare” i capelli. La tricopigmentazione infatti rende molto meno visibili i problemi di calvizie e diradamento. È quindi utile anche nei casi di alopecia, e i risultati ottenuti sono molto soddisfacenti.

Dermopigmentazione paramedicale

La dermopigmentazione paramedicale è un trattamento utile a mascherare in modo efficace le cicatrici, le ustioni, le smagliature, e altre imperfezioni della pelle.

About Mauro Madonna

Mauro Madonna è un grande esperto nel posizionare i siti web sui motori di ricerca,questa tecnica è chiamata SEO. Collabora con molti professionisti di Trucco permanente e tatuaggio. Vuoi aumentare le tue vendite nel trucco permanente? Chiamami 3398993565

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *